Le imprese di famiglie fanno la differenza

 

Ancora una volta le imprese di famiglia si dimostrano stra-ordinarie.

Ho infatti avuto modo di analizzare lo studio, realizzato dal Cerif , Centro di Ricerca sulle Imprese di Famiglia presso l’Università Cattolica dell’Università  di Milano, che ha preso in esame 500 società di capitali (S.p.A., S.R.L.) con fatturato maggiore di 10 milioni di euro e con sede legale e/o operativa nella provincia di Monza Brianza.

Delle 500 imprese analizzate con un fatturato globale di oltre 30 miliardi di euro, 219 sono family business. Sono imprese che si distinguono per avere un rapporto tra ebitda (margine lordo)  e fatturato migliore delle altre imprese e un tasso di indebitamento inferiore.

Sono per lo più piccole imprese ma solide e in grado di svilupparsi e creare valore.

Dalla ricerca condotta dal Cerif emerge che solo poche imprese hanno tassi di indebitamento molto alti, la maggior parte delle imprese del campione si trova nella fascia dove il rischio è medio-basso. In particolare   la maggior parte del Family Business presenta dei tassi di indebitamento modesti e lavora quindi con “i propri soldi”.

 

Commenti Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *