Innovazione : Alcune domande per la Vostra impresa di Famiglia

Bill Gates affermava spesso: “Microsoft è sempre a due anni di distanza dal fallimento”. Questa frase contiene diversi messaggi utili, nonché spunti di riflessione sia per il Senior sia per il Junior. In alternativa, se preferite, si può ricorrere a una metafora più cruda: “Da qualche parte c’è un proiettile che porta il nome della vostra azienda”. Da qualche parte c’è, o ci sarà, un concorrente, uno sco- nosciuto che un giorno renderà obsoleta la vostra strategia. Non potrete schivare il proiettile, dovrete essere i primi a sparare.

Viviamo in un’epoca di incredibili e rapidi cambiamenti: ciò fa sì che qualsiasi concetto aziendale, per quanto brillante, possa perdere rapidamente la propria efficienza economica. La differenza tra essere un leader e arrivare in ritardo non si misura più in decenni, ma in anni e, se consideriamo le iniziative nel settore digitale, in mesi. Oggi un’impresa deve essere in grado di reinventare la propria strategia, non soltanto a cavallo di una crisi, ma continuamente, anno dopo anno.

Ecco alcune domande che potreste porvi per comprendere quali sono lo stato e la cultura della vostra impresa:

  • Abbiamo lasciato ad altri il compito di definire le aspettative della clientela?
  • I concorrenti ci percepiscono più come conservatori o come innovatori?
  • La nostra strategia ha subìto rilevanti modifiche nel corso degli ultimi due anni?
  • Si è verificata un’erosione del nostro differenziale di prezzo oppure dei vantaggi di costo?
  • È sempre più difficile attrarre talenti di prim’ordine?

Commenti Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *