Imparare a gestire al meglio i conflitti

 

Spesso nelle imprese di famiglia, si rimane imbrigliati in conflitti, dettati spesso da emozioni o sentimenti che poco hanno a che vedere con il reale interesse delle parti.

Ci si ferma spesso ad aspetti esteriori o di posizione, senze valutare i bisogni o l’interesse delle parti in gioco.

Non c’è peggior sordo di chi non vuole sentire, si diceva.

In questa pillola, una semplice tecnica per aiutare, anche le imprese di famiglia, ad affrontare negoziazioni che spesso, in presenza di affetti o giochi di ruoli, non sempre sono affrontate nel migliore dei modi.

 

 

Commenti Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *