Family Business : Qualche numero aggiornato per comprenderne i valori

Quando si parla di Imprese di Famiglia, il pensiero va all’impresa dietro l’angolo, o alla pulitura a secco a cui siamo affezionati per  rimettere in sesto il guardaroba e fare il mitico “cambio di stagione” che spesso, ed io per primo, attendiamo con preoccupazione, per scoprire che la taglia è cambiata.

Tuttavia, alcune delle più importanti società e ben conosciuti brand come BMW o Wal MArt sono ancora guidate da famiglie.

Un nuovo studio del centro per il Family Business di St Gallen analizza le 500 famiglie più importanti al mondo per ricavi.

Global Index Family Business

La ricerca conferma che più del 80% delle imprese è riferibile ad imprese di famiglia e sono elemento essenziale per la ricchezza dei paesi e per la crescita dell’occupazione.

Ci sono tanti numeri interessanti ma forse il più importante è rappresentato dalla media della loro età

88 anni è infatti l’età media di queste imprese che evidentemente hanno trovato la via al successo nel passaggio generazionale. Il 44% delle imprese della ricerca sono alla 4^ generazione o più contro il 5% della media complessiva, quasi a testimoniare che se riesce a superare la 3^ generazione il successo è garantito.

Impressiona poi scoprire l’azienda di famiglia più anziana, fondata nel lontanissimo 1610.

La Takenaka Corporation, oggi una società di ingegneria e costruzioni.

Il segreto in questa frase:

“With a family business the challenge is to combine the most rational world of business with the most emotional world of family”

Solo infatti se si è in grado di gestire le emozioni assieme alla razionalità si produrranno risultati efficaci.

Ancora una volta inoltre è possibile osservare che le famiglie riescono a superare le crisi nel tempo grazie alla loro visione di lungo periodo, l’elemento più rilevante rispetto alle aziende pubbliche governate da manager in grado spesso di guardare solo al risultato di breve periodo, ovvero strettamente collegato alla loro remunerazione e non al benessere della azienda e dell’intero sistema in cui essa vive e progredisce.

Guardando l’indice molte imprese, che magari stanno pensando in questo momento al delicato momento del passaggio di testimone, potranno trovare molte fonti di ispirazione.

Buona lettura

Commenti Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *