Cosa fare quando manca l’erede in una Impresa di Famiglia

E se manca l’erede?

In mancanza di eredi il problema della successione è comunque rilevante, in particolare nel caso di un’azienda sana e di successo. Mi è capitato di incontrare imprenditori che si sono presentati a un primo incontro con “le chiavi in mano” dicendomi: “Vendimi l’azienda”. Ci sono diversi percorsi da poter seguire, è evidente.

Per esempio, la formula del private equity e i fondi d’investimento possono rappresentare un’alternativa, così come, utilizzando una leva finanziaria esterna, identificare in un nucleo di manager interni all’organizzazione i possibili attori che potrebbero rilevare il controllo e la gestione dell’impresa.

Tuttavia, prima di tentare queste strade, il mio suggerimento è sempre quello di costruire un percorso in grado di valorizzare l’impresa attraverso una chiara identificazione della sua strategia con chiarezza di obiettivi e, soprattutto, con una efficiente organizzazione. Più è chiaro lo scopo che l’organizzazione persegue, accompagnata da un’efficiente organizzazione e da un efficace modello di controllo, maggiori saranno il e, soprattutto, la probabilità di poter cedere il controllo dell’azienda a terzi mitigando il rischio di ridurne i risultati.

Certo, in questi casi non parliamo di passaggio generazionale, bensì di cessione. Tuttavia, se riuscirete a comunicare e a consolidare i vostri valori, in particolare quelli che hanno portato a risultati significativi, molto probabilmente tali aspetti emergeranno in futuro e garantiranno la continuità dell’impresa.

Davide Merigliano

Commenti Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *